About

I live in Veneto, a region in the north-east of Italy, and I am keen on music, photography, literature, cinema, architecture and other visual arts, also combined with aural arts. Furthermore, I like astronomy, theoretical physics, mathematics, engineering, ancient languages and much more.
I have wanted to create a blog with the purpose to try to spread some of my great passions, to make my favourite artists known, to support other remarkable weblogs that match my preferences. And I have wished to give it a strange name, a little bit invented, since I like also invented languages.
The domain’s name, caelestralia, is a fusion of two latin words: caelestialis, which means celestial, and astralis, which means astral; and the resulting term is given out in neutral plural, so the meaning could be ‘celestial and astral things’. The pronounciation is moreless like this: che- (like chest) -les- (like lest) -tra- (like trouble) -li- (like list) -a (like art).
The first part of the subdomain’s name, naith, comes from the Lord of the Rings. The Naith is the inner part of Lothlórien, the land where Elves live. Naith means triangle, in Sindarin (an Elvish language invented by Tolkien, the writer of the Lord of the Rings).

Lothlórien and its Naith

Lothlórien and its Naith

Vivo in Veneto, e sono appassionato di musica, fotografia, letteratura, cinema, architettura e altre arti visive, anche in combinazione con quelle uditive. Inoltre, mi piace l’astronomia, la fisica teorica, la matematica, ingegneria, le lingue antiche e molto altro.
Ho voluto creare un blog con il proposito di cercare di diffondere alcune delle mie passioni, per far conoscere gli artisti da me preferiti, per sostenere altri blog degni di nota, di persone aventi le mie stesse preferenze. E ho desiderato dargli un nome strano, un po’ inventato, dal momento che mi piacciono anche le lingue inventate.
Il nome del dominio, caelestralia, è una fusione di due parole latine: caelestialis, che significa celestiale, e astralis, che vuol dire astrale (come si può ben intuire); e il termine risultante è declinato al plurale neutro, cosicché il significato di questo termine inventato potrebbe essere ‘cose celestiali e astrali’. La pronuncia è semplice: celestralia.
Il termine formante la prima parte del nome del sottodominio, naith, è menzionato nel libro Il Signore degli Anelli. Il Naith (pronuncia: naith, con il digramma th finale da pronunciare come quello nella parola inglese ‘thin’) è la parte più interna del bosco di Lothlórien, luogo della Terra di Mezzo in cui vivono gli elfi. Naith vuol dire triangolo, in Sindarin (un tipo di linguaggio elfico inventato da J.R.R. Tolkien, colui che ha scritto Il Signore degli Anelli).

Written by on Jul 12,2009 in: |

4 Comments »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL


Leave a Reply

*

Powered by WordPress | Theme: Aeros 2.0 by TheBuckmaker.com, slightly hacked by ivanneth